Spesso i soggetti dei film sono stati tratti da romanzi, come per “Addio alle armi” di Ernest Hemingway, da cui sono stati tratti due film, o “Niente di nuovo sul fronte occidentale” di Erich Maria Remarque. Ora che 1917 di Sam Mendes è nelle nostre sale, riscopriamo insieme i dieci migliori film mai realizzati sul primo conflitto mondiale. L'attacco non può riuscire, le difese tedesche della Linea Hindenburg sono troppo munite, ed i 1600 uomini di sua Maestà (tra cui il fratello di Blake) verranno massacrati se entro poche ore i due non recapiteranno il messaggio del Comando di interrompere l'attacco. Suo alter ego per vigliaccheria ed opportunismo un affabile ed elegante George Macready che impersonificò il terribile Generale Mireau. Il cast era qualcosa di magnifico, visto che vi figuravano Alec Guinness, Anthony Quinn, José Ferrer, Omar Sharif ed Anthony Quayle, che sotto l'abile regia di Lean, riuscirono a far si che la monumentale sceneggiatura di Robert Bolt funzionasse in modo egregio per tutti i 240 minuti di durata del film. Il cast oltre a Gilbert, comprendeva anche Karl Dane, George Beranger, nonché Claire Adams e Renée Adorée, nei panni dei due personaggi femminili di maggior rilievo in un film che ebbe nella donna il simbolo della vita e del riscatto dagli orrori della guerra. Nota come la Grande guerra, fu uno dei conflitti più devastanti della storia. Roma città aperta (1945) di Roberto Rossellini. E' il portale realizzato dalla Rai in occasione del centenatrio della Prima Guerra Mondiale. Con un cast robusto e azzeccatissimo, che comprende Diane Kruger, Benno Fürmann, Daniel Brühl, Guillaume Canet e Gary Lewis, Joyeux Noël non ha avuto solo il merito di riportare alla luce degli eventi ingiustamente dimenticati, ma è anche un grandissimo film, a cui la realistica fotografia di Walther Vanden Ende dona una struggente bellezza. Il film (il titolo si può tradurre in italiano come “Gli ufficiali”) … Distribuzione 01 Distribution, Scandura Production. Senza ombra di dubbio il miglior film mai fatto sul primo conflitto mondiale, il più tragico, il più impietoso, politico, anti-militarista, frutto di una sceneggiatura che attingeva a piene mani a processi sommari, esecuzioni e fatti d'arme che portarono la Francia ad inseguire una revanche per la sconfitta del 1871, che si tramutò in un fanatismo quasi religioso per la vittoria bellica. Il cast annoverava Lew Ayres nei panni del protagonista Paul Bramer, e di Louis Wolheim in quelli del Sergente Kat, suo mentore ed amico, entrambi costretti a misurarsi con il resto del loro plotone, con gli orrori della guerra combattuta sul fronte francese, teatro dei più grandi massacri della Grande Guerra. Film-fiume nell'accezione più calzante, aveva forse più dell'adventure che del war-movie, ma grazie ad esso, capimmo quale grandioso ed assieme complicato personaggio sia stato Lawrence d'Arabia, agente segreto, militare, archeologo e scrittore, ma soprattutto un avventuriero, un ribelle, un uomo innamorato dell'imprevisto, nonché artefice della rivolta araba e capace di porre sotto scacco l'impero turco-ottomano durante il primo conflitto mondiale. La Battaglia di Hacksaw Ridge. Lettere dei soldati italiani della Grande Guerra, They Shall Not Grow Old - Per sempre giovani, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Film_sulla_prima_guerra_mondiale&oldid=117040511, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. 13) La caduta delle aquile (The Blue Max, 1966) regia di John Guillermin. Film molto politico, incentrato sullo scontro culturale tra il nuovo mondo proletario e le classi dominanti, La caduta delle aquile rappresenta tra le altre cose, una perfetta disamina della sconfitta dell'uomo nei confronti della macchina, che ne decreta fallimento e successo, azzerando o quasi l'abilità di chi vi sta sopra. Questa lista è suscettibile di variazioni e potrebbe non essere completa o aggiornata. The Exploits of the Emden è un film muto del 1928 diretto da Ken G. Hall sulla battaglia delle isole Cocos che, il 9 novembre 1914 durante la prima guerra mondiale, vide lo scontro in mare tra lincrociatore leggero australiano HMAS Sydney e lincrociatore SMS Emden. I migliori film sulla prima guerra mondiale. L’opera di demitizzazione della Grande guerra in paesi … Ancora oggi stupisce per ritmo, sentimento, per l'eleganza della regia e per un uso da manuale della bellissima colonna sonora di William Axt e David Mendozaa. 23 gennaio 2020 di Francesca Pellegrini. Lo sbarco anfibio a Gallipoli, fu uno dei fiaschi più sanguinosi sofferti dagli Alleati durante il primo conflitto mondiale. La classifica dei migliori film sulla guerra moderna e sui marines da vedere: da Midway a Fury, da The Pacific a Band of Brothers, ecco i film bellici recenti imperdibili. Ti Piace Mettere alla prova la tua cultura generale? 1917, la recensione: quel lungo continuato orrore chiamato guerra. Anno: 2016. Protagonista era il cinico, ambizioso ed arrivista Bruno Stachel (un grande George Peppard), sergente di estrazione popolare che deve sgomitare per farsi rispettare nell'aviazione tedesca, solitamente appannaggio dei nobili. Solo per questo. Lungo ben 150 minuti, il film era la piccola odissea di James "Jim" Apperson (John Gilbert), ragazzo americano pigro e svogliato, che nel 1917 si fa travolgere dall'euforia per l'entrata in guerra degli Stati Uniti contro gli Imperi Centrali. Un film di Sam Mendes. All’ovest niente di nuovo (1930)Il film di Lewis Milestone è tratto dal romanzo Niente di nuovo sul … Almeno, non lo è per intero . Metti alla prova le tue conoscenze sulla Prima guerra mondiale con il nostro test di storia! Jim alla fine perderà i suoi due migliori amici, la fidanzata lasciata in patria lo rifiuterà ma, benché privo di una gamba, troverà una nuova patria nella Francia dei giorni più amari, vicino a quella Melisandre a cui l'Adorée donò spontaneità, sentimento e grazia. Da brividi e iconica la … La Grande Illusione (1937) Senza ombra di dubbio uno dei più grandi film francesi di tutti i tempi ma … Il cinema si innamorò subito di questa figura, che esaltava la fantasia, stregava un pubblico che non poteva certamente trovare eroi da appendice nei poveri fanti immersi negli orrori della guerra di posizione. Questo post è stato scritto da: Francesco Pinna Professore di economia e Diritto, Tributarista e Blogger Professionista che ha scritto svariati articoli su argomenti quali … © 2020 NetAddiction Srl P.iva: 01206540559 – Sede Legale: Via A.M. Angelini, 12 - 05100 Terni Capitale sociale: Euro 119.000 – Iscrizione al Registro delle Imprese di Terni n.01206540559. ( Hacksaw Ridge ) Genere: Drammatico, Guerra. La prima guerra mondiale e i suoi orrori raccontati secondo un capolavoro della commedia all’italiana, in un’epoca in cui vigeva ancora sull’argomento la retorica patriottica: al centro, una mescolanza di toni drammatici e brillanti, di piccoli personaggi della vita quotidiana e di grandi scenari epocali, di aneddoti divertenti e di improvvisi tocchi tragici. Orizzonti di gloria (1957) Molto prima di Full Metal Jacket, Stanley Kubrick aveva già affrontato … Le bandierine si muovono, splendono le divise ed i baffi impomatati di vecchi uomini vanagloriosi e arroganti, in perfetto contrasto con il valore, la determinazione, il senso del dovere e della realtà di un Colonello Dax a cui Kirk Douglas donò energia, coraggio e moralità. La trama racconta l’ascesa e la caduta del tenente Bruno Stachel, ma anche arrivista pilota da caccia tedesco, impegnato sul fronte occidentale durante la grande guerra; Soldato semplice. La regia di Milestone fu semplicemente sensazionale non solo per la capacità di ricreare le grandi scene di guerra con una violenza e un'espressività uniche, ma anche nel guidarci dentro la mente ed i pensieri di questi ragazzi, nel loro viaggio dentro la morte e il desiderio di essa. Senza ombra di dubbio uno dei più grandi film francesi di tutti i tempi ma anche uno dei più belli del grande maestro Jean Renoir. Tesina di terza media sulla Prima guerra mondiale 10 film sulla Seconda Guerra Mondiale che non puoi non vedere. Esempio fulgido di commedia all'italiana, il fim è pervaso da un'ironia irresistibile che emerge ogni volta che i due poveri protagonisti cercano (come fecero centinaia, migliaia di altri) di scampare alla morte, che spesso arriva da ordini idioti e da ufficiali retorici ed invasati. Allora questo è il test perfetto per te!. Il film è ambientato nel 1917, durante la prima Guerra Mondiale. Il cast comprende nomi di enorme impatto come Colin Firth, Mark Strong e Benedict Cumberbatch, ma è a giovani e relativamente sconosciuti attori che Mendes affida il compito di essere simboli (non casualmente) dei tanti militi ignoti, sconosciuti eroi, caduti e sopravvissuti di quel terribile carnaio. Senso dell'onore, coraggio personale, umanità e cavalleria sono quindi i grandi protagonisti di un film dove in realtà non c'è un vero cattivo, la malvagità è una conseguenza di azioni avventate, o scelta accidentale. Pieno di splendide citazioni ad altri film che ci hanno parlato del primo conflitto mondiale (di cui molti sono in questa lista), non commette mai l'errore di scivolare nella retorica, nel mitizzare quell'immane tragedia. Dagli eventi di quel Natale, nel 2005 è stato tratto il bellissimo Joyeux Noël - Una verità dimenticata dalla storia, presentato al Festival di Cannes nel 2005 e diretto da Christian Carion. La Prima Guerra mondiale è sicuramente legata a massacri, all'azzeramento dell'individuo nella massa abbruttita delle trincee e della guerra ma, nella neonata arma dell'aviazione, vi è sempre stato quell'alone di fascino e di romanticismo che ha fatto si che figure quali il Barone Rosso, Francesco Baracca, Billy Bishop o René Fock facessero sopravvivere eleganza, senso dell'onore, spirito d'avventura degni dei cavalieri medievali, assieme al loro essere alfieri della modernità, del connubio uomo-macchina. “Ofitsery” – Vladimir Rogovoj, 1971. Espandi . Ma fu anche un tributo a quanto quel conflitto avesse finalmente reso gli italiani un popolo, fatto incrociare dialetti, vite, ceti sociali, permesso a uomini che mai avrebbero potuto conoscersi di diventare fratelli al fronte, capire che appartenevano a qualcosa di comune. Il film fu definito da registi del calibro di Stanley Kubrick e Mario Monicelli, un punto di riferimento stilistico e tematico per la loro cinematografia, con il suo sguardo così scevro di ogni moralismo, il suo essere completamente al servizio di un'umanità disgraziata ma piena di tenerezza, in un mondo dove l'amicizia, i rapporti umani, erano ancora di salvezza. La grande guerra. Gassman e Sordi al fronte. Allo scoppio del primo conflitto mondiale due giovani sud tirolesi vengono arruolati nell'esercito asburgico, per difendere il loro territorio di confine presso le Tre Cime sul fronte di Sesto nelle Dolomiti. Film francese diretto da Jean-Pierre Jeunet, Una lunga domenica di passioni non è un film sulla Prima Guerra Mondiale. Video, foto, testimonianze, il meglio delle Teche Rai e degli archivi nazionali e internazionali per celebrare la Grande Guerra del 1914 - 18 La storia, persino quella così tragica e violenta della Prima Guerra Mondiale, ci viene presentata anche come plasmata dalle azioni individuali, come quelle di quest'uomo astutissimo, temerario e carismatico, come lo sono stati molti altri grandi uomini, protagonisti purtroppo o per fortuna del passato. Sarà l'inizio di una terribile avventura che lo vedrà scontrarsi con l'orrenda realtà del fronte, vedere i suoi amici morire, trovarsi davanti ad un nemico formato da uomini disperati come lui, condannati come lui alla sofferenza e alla morte. Con George MacKay, Dean-Charles Chapman, Mark Strong, Andrew Scott, Richard Madden Uscita 23 gennaio 2020. Un film di Sam Mendes. Distribuzione 01 Distribution, Scandura Production. Con George MacKay, Dean-Charles Chapman, Mark Strong, Andrew Scott, Richard Madden Uscita 23 gennaio 2020. Il Primo conflitto bellico mondiale è uno dei primi grandi avvenimenti del 900 e tra i più influenti eventi di tutta la storia contemporanea. Gli anni spezzati di Peter Weir è ancora oggi considerato un capolavoro dolente e bellissimo per come mostrò al pubblico la tragedia di una generazione, la cui vita fu bruciata e schiacciata dalla brutalità di una guerra resa ancora più oscena da comandanti inetti e classisti, e da tattiche che appartenevano ai tempi in cui mitragliatrici e fucili a ripetizione non erano ancora presenti.

Formazione Napoli 2007, Giocatori In Scadenza 2022 Serie A, Moglie Di Amauri, Vignette Divertenti Whatsapp, La Colonna Sonora Pdf, Stipendi Calciatori Cina, 5 Maggio 2002 Classifica, Best Italian Interior Designers, Immagini Divertenti Da Inviare Su Whatsapp, 19 Settembre Cosa Si Celebra, Frasi Dissing Trap,